5 Cose da non Perdere

5 Cose da non Perdere

La città di Taranto è una realtà che offre tante opportunità a chi decide di visitarla, in quanto è molto ricca di storia, arte, cultura, ma anche di risorse naturali che, di certo, non passano inosservati agli occhi dei suoi visitatori. In quest’articolo, seppur in breve, proveremo a mettere in evidenza le cinque principali cose che un visitatore non può assolutamente perdersi di questa realtà.
Una delle prime cose che attrae è la sua ricchezza culturale, essendo stata una colonia della Magna Grecia e importante centro della cultura filosofica dei pitagorici.


In seguito, la città conobbe in ordine di tempo la dominazione romana, barbara (con l’invasione dei Longobardi), spagnola sotto i Borboni e, infine, nel 1860 fu annessa al Regno d’Italia.
Ogni popolazione, che visse in questo territorio, ha lasciato le proprie tracce che possono essere rinvenute non solo nei musei, ma anche nelle principali opere che possono essere visitati, come
la chiesa di S. Domenico Maggiore che è stata costruita attorno all’XI secolo dove viene messo in evidenza lo stile bizantino, combinato con quello barocco, la Cattedrale di S. Cataldo costruita nel 1070, il Castello Aragonese del quindicesimo secolo, il Museo Archeologico che è uno dei principali del meridione d’Italia e tanto altro. Una seconda cosa da non perdere è il mare, le sue spiagge naturali dove i visitatori troveranno una sabbia pulita e molto sottile che caratterizza una costa capace di estendersi per diversi chilometri.