OIKIA: Dicembre record annunci immobiliari su Taranto

OIKIA: Dicembre record annunci immobiliari su Taranto

Nonostante Taranto, nell’ultimo lustro, abbia fatto più notizia per il “problemaex-ILVA, che non è solo politico, ma anche economico ed ambientale, che non per le bellezze culturali e paesaggistiche di questa perla della Puglia, il mercato immobiliare della città, fermo da qualche decennio, sta conoscendo un piccolo ma inaspettato boom.

Persone che vorrebbero andare, persone che vorrebbero venire…

Una situazione politicamente esplosiva come quella di Arcelor Mittal, con il futuro di migliaia di lavoratori letteralmente in bilico e la maggiore fonte economica della città che rischia di saltare sta producendo un fenomeno inedito: molti investitori stanno attenzionando la città alla ricerca di affari immobiliari.

Al momento siamo a livelli di rischio da “scommessa”. La (possibile) chiusura dell’acciaieria più grande d’Europa costringerebbe le istituzioni a rivalutare Taranto dal punto di vista turistico e agroalimentare. Una città, quindi, da cui molti -se potessero- scapperebbero anche subito, potrebbe -condizionale d’obbligo- diventare ambita meta di speculatori edilizi, allettati da una rivalutazione dell’area con pochi precedenti nella storia.

E anche se, ripetiamo, il groviglio politico che ruota intorno all’ex-Ilva è tutt’altro che dipanato e, probabilmente, non lo sarà in tempi brevi. Nel medio / lungo periodo, investire su una possibile “Taranto 2.0“, non più polo industriale, ma culla di civiltà e magnete per il turismo da tutto il mondo è un affare al momento rischioso, ma assolutamente plausibile per chi abbia capitali e un pizzico di dipendenza da adrenalina.

Il mercato immobiliare

Si assiste quindi, nel quarto trimestre 2019, un trend in ascesa di offerta e domanda immobiliare che è in apparenza inspiegabile in una città come Taranto.

Secondo Il Sole 24 Ore, tutto il mercato immobiliare nel 3° trimestre 2019 ha visto una minima ma significativa ripresa, con rivalutazioni del 0.4%

Lo dimostra il record di pubblicazione annunci immobiliari su OIKIA, proprio nella città di Taranto e provincia. Chi offre immobili lo sta facendo a prezzi abbordabili anche per i piccoli-medi investitori, con possibilità di rivalutazioni degli immobili nei prossimi 5 anni che sono sì, aleatorie, ma potenzialmente eccellenti.

I classici investimenti che molti, tra qualche anno, potrebbero dire: “aaah, se ci avessi pensato nel 2019/2020!”

Allontanandosi dalle aree al momento monopolizzate dalla colossale acciaieria i prezzi tendono a salire e allinearsi alle medie di altri centri Pugliesi.

Gli affari possono essere fatti nelle zone costiere adiacenti, che in caso di rivalutazione turistica potrebbero vedere il valore del singolo immobile rivalutarsi anche del 500% e oltre.

Comments are closed.