Personaggi Famosi

La città di Taranto ha dato i natali a personaggi famosi che, al momento, operano nel mondo del teatro e dello spettacolo in genere. Uno di questi, per esempio, è Giobbe (vero nome Gianmaria) Covatta nacque a Taranto nel 1956 ed è un comico, uno scrittore, un attore e testimonial di AMREF e Save the Children (associazioni benefiche per salvare le popolazioni africane). Agli inizi degli anni ’90, prendendo parte al seguitissimo programma del Maurizio Costanzo Show, Covatta cominciò ad acquisire una certa fama nazionale. In seguito, il comico pugliese farà molto teatro in diverse città per poi debuttare al Parioli di Roma a metà degli anni ’90 con lo spettacolo dal titolo”Io e Lui”, affiancato dagli attori Vincenzo Salemme e Francesco Paolantoni, e infine “Art” con Ricky Tognazzi regista.

La consacrazione dell’autore arriva con il suo “Dio li fa e poi li accoppa” che continua con un’altra edizione dal titolo “Dio li fa…Terzo millennio”. Circa 10 anni è ritornato al Parioli ad affiancare Serena Dandini e Corrado Guzzanti nel programma L’Ottavo Nano che andava in onda su Rai 2. Infine, segnaliamo nel 2011 l’ultima sua fatica teatrale in insieme ad Enzo Iacchetti da titolo “Niente progetti per il futuro”, una commedia andata in replica nei migliori teatri italiani per ben ottantasette volte.

Un altro personaggio del mondo dello spettacolo e nato a Taranto è Teo Teocoli. Vero nome Antonio Teocoli, figlio di una coppia calabra, visse i suoi primi cinque anni di vita a Reggio Calabria, prima di trasferirsi con la sua famiglia definitivamente a Milano. Da adolescente s’interessa di musica creando diversi gruppi musicali, di cui era il solista, tra cui quello con il quale che ebbe un maggior successo, i “Quelli” che venderono tanti dischi con il singolo “La bambolina che fa no no no”. Nel 1967, Teo lasciò i “Quelli” e nel 1969 entra a far parte di un cast per una commedia dove vi erano personaggi del calibro di Renato Zero, Ronnie Jones, Loredana Bertè.
Negli anni ’70 entra definitivamente nel mondo del Cabaret dopo aver incontrato Massimo Boldi, Renato Pozzetto e Cochi Ponzoni. Saranno tanti in seguito le trasmissioni in cu vi partecipò, si ricordano Emilio nel 1989, nel 1991 al gioco dei 9, nella stagione stagione 1992/1993 presenta con successo Mai dire gol, lasciando la trasmissione soltanto nel 1995 per mancanza di dialogo con la Gialappa’s Band.
Nel ’97 lavorò alla RAI conduce diversi programmi e partecipa al programma di Fabio Fazio, Quelli che il calcio, di e con Fabio Fazio, imitando diversi personaggi come Cesare Maldini, Peppino Prisco e tanti altri.
Nel 2000 conduce anche il Festival di Sanremo con Fabio Fazio, poi conduce due edizioni del noto programma “Scherzi a parte” e in seguito sarà anche ospite fissò alla domenica sportiva su Rai 2 dal 2006 al 2010.